pulsante miro

 

 

 

 


titolo 

“La scuola italiana sviluppa la propria azione educativa in coerenza con i principi dell'inclusione delle persone e dell'integrazione delle culture, Considerando l'accoglienza della diversità un valore irrinunciabile. La scuola consolida le pratiche inclusive nei confronti di bambini e ragazzi di cittadinanza non italiana promuovendone la piena integrazione. Favorisce inoltre, con le specifiche strategie percorsi personalizzati, la prevenzione e il recupero della dispersione scolastica E del fallimento formativo precoce. Particolare cura è riservata agli allievi con disabilità o con bisogni educativi speciali, attraverso adeguate strategie organizzative E didattiche, da considerare nella normale progettazione dell'offerta formativa. Chiuse le virgolette(Indicazioni Nazionali per il Curricolo della scuola dell'infanzia e del Primo Ciclo d’ Istruzione” settembre 2012).

L'Istituto Comprensivo Anagni uno in collaborazione con la cooperativa "Ars educandi" che eroga il servizio di assistenza specialistica intende realizzare progetti di inclusione nella convinzione che obiettivo prioritario di ogni ordine di scuola sia garantire il successo formativo di ciascun alunno: di tutti gli alunni, sia quelli che apprendono con facilità, sia quelli che manifestano difficoltà e I sogni educativi speciali (BES).
Ai sensi della normativa relativa al modello di “Scuola Inclusiva”, questa Istituzione Scolastica intende migliorare il proprio grado di prossimità E considerare tale obbligo normativo un'opportunità per realizzare una Scuola chiamata a favorire il successo scolastico di tutti e di ciascuno. Si intende, dunque, rendere sempre più efficace l'insegnamento, adattando obiettivi (Personalizzazione) e strategie (Individualizzazione) ai bisogni e alle caratteristiche di ciascun singolo allievo, per dare a tutti la possibilità di acquisire e padroneggiare competenze.
Favorire la cultura dell'inclusione vuole dire diventare l'obiettivo prioritario di questa comunità scolastica, al fine di condurre la maggior parte degli studenti al più alto livello possibile di apprendimento, mettendo ciascuno nella condizione di poter acquisire le competenze. Si intende realizzare una scuola che si impegna per il successo scolastico di tutti gli studenti, che riconosce di ciascuno i limiti e le risorse di cui dispone, che progetta realizza situazioni di insegnamento e apprendimento di qualità, strutturate in funzione dell'alunno e regolate sulla base delle sue caratteristiche personali quali stili di apprendimento, atteggiamenti legati a motivazione disponibilità all'apprendimento, alle strategie cognitive.