All'Istituto Comprensivo Primo Anagni diretto dalla dott.ssa Matilde Nanni una giornata per promuovere i progetti previsti dai fondipon day800 strutturali PON; appuntamento il 21 marzo.“Start PON 2016-2020” è il nome dell’evento che lunedì 21 marzo prossimo coinvolgerà gli studenti di ognuno dei plessi dell’Istituto Comprensivo Anagni Primo diretto dalla dott.ssa Matilde Nanni (foto a destra) per la promozione e il lancio dei progetti previsti dai fondi strutturali del PON, il Programma Operativo Nazionale, per gli interventi infrastrutturali per l’innovazione tecnologica, laboratori di settore e per l’apprendimento delle competenze chiave; all’iniziativa prenderanno parte almeno un centinaio di studenti della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado dei plessi di San Filippo, Osteria della Fontana, San Bartolomeo e della sede centrale: per l’occasione, verrà presentata tutta la serie manifpon300degli importanti percorsi formativi, rivolti agli alunni ed ai genitori, finalizzati al potenziamento delle capacità creative ed intellettuali dei ragazzi e alla loro crescita culturale insieme ai rispettivi genitori. Gli studenti di ognuno dei plessi, con il supporto dei docenti, si scambieranno auguri e canti di Pasqua in Spagnolo e Inglese mediante un collegamento Skype. All'evento sono stati invitati a partecipare il primo cittadino di Anagni, Fausto Bassetta, e i membri della sua amministrazione comunale; l'invito è esteso anche a tutti i genitori.
“L’obiettivo principale e fine educativo ultimo del nostro Istituto – spiega la dott.ssa Matilde Nanni – è quello di assicurare a ogni studente - oggi anche grazie alla realizzazione dei progetti cofinanziati dal PON - un’ampia gamma di occasioni per l’apprendimento e condizioni ottimali ed opportunità per acquisire le competenze chiave che contribuiscono alla realizzazione personale, all’inclusione sociale, alla cittadinanza attiva”.
“Alcune delle principali caratteristiche del nostro sistema didattico scolastico – spiega ancora la dott.ssa Nanni – sono la possibilità che hanno i nostri studenti di esprimere sé stessi, l’apertura al dialogo costruttivo, l’accettazione della diversità; tutte caratteristiche, queste, che riteniamo essere alla base di una formazione che può realmente definirsi tale”.
All’Istituto Comprensivo Anagni Primo “riflettere, essere critici, saper ascoltare e comprendere”, comunque, non è soltanto uno slogan rivolto agli studenti ma anche ai loro stessi genitori; e proprio ai papà e alle mamme dei ragazzi, la scuola diretta dalla dott.ssa Nanni ha aperto le porte con i corsi di lingua “English, we can!” loro riservati, dei quali avevamo già parlato in questo articolo: tantissime le adesioni raccolte e genitori entusiasti di iniziare, fra qualche giorno, con l’apprendimento dell’Inglese.